Le nove isole dell’arcipelago delle Azzorre sono tutte di origine vulcanica. Sono sparsi su una striscia di circa 600 km dell’Oceano Atlantico dall’isola di Santa Maria all’isola di Corvo, di più in particolare tra 37–40° di latitudine nord e 25–31° di longitudine ovest. Coprendo 2.325 km2, le isole ospitano 246.772 persone (dati 2011) e distano 1.600 km dall’Europa e 2.454 km dal Nord America (Canada).

Le isole dell’arcipelago sono divise in tre gruppi geografici: il gruppo orientale, comprendente Santa Maria e São Miguel; il gruppo centrale, comprendente Terceira, Graciosa, São Jorge, Pico e Faial; e il gruppo occidentale, composto da Corvo e Flores.

Insieme al Madera, Canarie e arcipelaghi di Capo Verde, le Azzorre costituiscono la regione biogeografica della Macaronesia che significa “le isole fortunate”, sia per coloro che ci vivono che per coloro che visitano.

La vacanza perfetta per i viaggiatori che amano il contatto con la natura e il regno animale e danno valore al cibo e alle tradizioni locali, è ancora più attraente in un momento come il presente.

La sostenibilità e la natura delle isole sono al primo posto.
L’esperienza di viaggio ideale per essere in armonia con l’ambiente che ci circonda: alle Azzorre, uomo e natura convivono, vivendo in perfetta armonia fianco a fianco lato.

PERCORSI E MOUNTAIN BIKE

Ci sono circa 89 diversi sentieri certificati e segnalati nelle Azzorre per un totale di circa 800 km. Molti furono gradualmente creati dalla popolazione locale in tempi precedenti. Il modo più semplice per viaggiare intorno a un’isola era via mare, poiché c’erano pochi sentieri e spesso non erano adatti a nient’altro che alle persone e al loro bestiame. Questa è la rete di sentieri e sentieri che è stata ripristinata alla fruizione di tutti e che oggi sono di alto interesse biogeologico e storico ed etnografico. I percorsi sono classificati in base al livello di difficoltà, distanza e tipologia – lineari o circolari. In qualsiasi periodo dell’anno, con o senza guida, sono disponibili più opzioni per gli appassionati di mountain bike o per coloro che vogliono semplicemente godersi una passeggiata più lunga ((trails.visitazores.com/en e bike.visitazores.com/en).

GEOTURISMO

Le origini vulcaniche dell’arcipelago, le ridotte dimensioni delle isole e la loro vicinanza in alcuni casi fanno sì che in qualsiasi momento dell’anno e su qualsiasi isola sia possibile esplorare la geodiversità. Ci sono anche varie opzioni qui, dal visitare i coni vulcanici che crollano e i loro laghi, camminare lungo le fajãs e vedere le catene montuose vulcaniche e i resti di recenti eruzioni. Puoi anche scendere in grotte e tunnel vulcanici, scoprire un mondo sotterraneo e assistere allo gorgogliare dei geyser.

EQUITAZIONE

Questo è un modo diverso di scoprire le isole che offre aprospettiva unica. Al galoppo o al trotto sereno, esplorare le Azzorre su un cavallo ben addestrato lusitano o portoghese Cruzado è un’esperienza memorabile che ti collega strettamente con la natura.

CANYONING

Ciò comporta la discesa di ripidi corsi d’acqua con la discesa in corda doppia, il salto, l’arrampicata e lo slittino per superare gli ostacoli, offrendo l’opportunità di scoprire paesaggi affascinanti. Le alte scogliere e le cascate che scendono a picco nel mare,tratti caratteristici di alcuni sentieri delle Azzorre, sono le principali attrattive di questa attività.

PARAPENDIO

Intorno alle nove isole esistono circa 32 siti dove è possibile decollare e atterrare in sicurezza. Da soli o in tandem, le condizioni climatiche miti assicurano di poter “fare un salto” durante tutto l’anno.

 

STAND UP PADDLE, CANOA E KAYAK

Scegli tra acque libere o corsi d’acqua interni. Seesplorare le scogliere intorno ai laghi in fondoconi vulcanici o pagaiare intorno agli isolotti per osservare gli uccelli marini eentrare nelle grotte, queste attività permettono un totale fisico ed emotivocoinvolgimento con il paesaggio delle Azzorre.

SURF E BODYBOARD

La diversità costiera delle diverse isole, con alte scogliere e basi rocciose in alcuni casi e fondali più piatti e sabbiosi in altri, fornisce una varietà di onde consistenti. L’aria mite ele temperature dell’acqua rendono possibile questa attività durante tutto l’anno (surf.visitazores.com/en).

ANDARE IN BARCA

Le Azzorre attirano marinai da tutto il mondo, principalmente per la loro posizione e perché tutte le isole hanno porti e ormeggi, senza dimenticare la partecipazione ai variregate internazionali. Per chi vuole solo fare una gita in barca a vela o noleggiarne una per pochi giorni, con o senza askipper, puoi trovare compagnie pronte a fornire vele affascinantiesperienze tra le 9 isole dell’arcipelago.

 

1. La destinazione più sicura d’Europa
2. Il primo arcipelago al mondo ad essere certificato come destinazione del turismo sostenibile
3. Una destinazione premiata con tutte le classificazioni UNESCO
4. Una destinazione con molteplici attrazioni da esplorare tutto l’anno
5. Una delle migliori destinazioni subacquee del mondo
6. Cinque secoli di storia e tradizione
7. Una delle migliori destinazioni per avventure terrestri, marittime e aeree
8. Architettura, arte e cultura
9. Ospitalità delle Azzorre
10. Gastronomia unica, piatti realizzati con i migliori prodotti biologici

LA DESTINAZIONE
DEL MOMENTO

Oggi le Azzorre sono considerate la destinazione più sicura, più sorprendente e più conveniente. Nel nuovo contesto in cui ci troviamo, le nove isole sono un faro di sicurezza. Tutti i visitatori devono sottoporsi a screening RT-PCR per il virus SARS-CoV-2 nelle 72 ore precedenti la partenza del volo per le Azzorre(tra le altre misure) per evitare la diffusione del virus. Inoltre, le Azzorre applicano regole di distanziamento di sicurezza e offrono molte attività all’aria aperta e un ambiente tranquillo di cui tutti abbiamo bisogno dopo un blocco così lungo e difficile.

ALMENO UNA VOLTA
NELLA VITA

Le Azzorre comprendono nove diverse isole che combinano tradizione e modernità con una cucina molto speciale e paesaggi naturali unici. Tutti meritano la possibilità di prendersi una pausa dalla vita reale per godere del lavoro di Madre Natura almeno una volta nella vita. L’eccellente ospitalità è affrontata da una prospettiva sostenibile che mira a sviluppare una connessione con l’ambiente preservato che ci circonda piuttosto che agire contro di esso.

LE AZZORRE
SONO PER TUTTI

Meta sempre più di persone di ogni genere e interesse, le Azzorre attirano gli amanti dello sport, della natura e del birdwatching, senza dimenticare i golfisti e gli escursionisti che amano fare lunghe passeggiate immersi nel verde e nell’azzurro della natura. Inoltre, le isole attirano anche gli appassionati di arte e cultura, persone in cerca di hotel sorprendenti e amanti della cucina delle Azzorre, una cucina ricca di tradizione ma innovativa che utilizza ingredienti di prima qualità da fonti certificate. Con tanto ancora da scoprire, c’è un posto speciale per tutti nelle Azzorre.

São Miguel

Questa è l’isola della Lagoa das Sete Cidades (Lago delle Sette Città), Lagoa do Fogo (Lago di Fuoco) e Furnas. Il primo di questi è stata votata una delle Sette Meraviglie Naturali del Portogallo. Quest’isola ospita anche le uniche piantagioni di tè in Europa. La varietà delle sue attrazioni – da regioni tradizionali a una sofisticata gamma di cibo, hotel e cultura – lo rende uno dei più attraenti dell’arcipelago destinazioni, offrendo qualcosa per tutti.

Terceira

Originariamente chiamata Isola di Cristo, è qui che troverai Angra do Heroísmo, Patrimonio dell’Umanità dal 1983 e prima città del Portogallo a ottenere questa classificazione dell’UNESCO. Oltre a tanta cultura (mostre periodiche, concerti e rappresentazioni teatrali), l’isola offre paesaggi naturali unici come la più grande foresta di alloro delle isole e Algar do Carvão, geosito di importanza internazionale.

Graciosa

Parte della Rete Mondiale delle Riserve della Biosfera dell’UNESCO dal 2007, Graciosa ha circa 20 edifici in stile fiammingo dai tetti rossiI “Mulini a Vento di Graciosa”, testimonianza della prolifica produzione di grano nel corso dei secoli. Essendo l’isola meno collinare, ha un terreno pianeggiante e fertile che produce grandi vendemmie agricole e vinicole. Uno dei suoi prodotti è il liquore Andaia, ottenuto dalla distillazione del vino rosso ottenuto dalle uve dell’isola.

São Jorge

Questa è la fonte del formaggio São Jorge amato in tutto il mondo, probabilmente prodotto sin dai primi insediamenti sull’isola nel XV secolo. Uno dei formaggi più pregiati al mondo, ha ottenuto la Denominazione di Origine Protetta (DOP) nel 1991. La cucina, infatti, è uno dei punti di forza dell’isola, con il comfort food tradizionale che riporta indietro nel tempo e servito secondo la tradizione. In effetti, alcuni dicono che la principale caratteristica della gente dell’isola è l’ospitalità.

Pico

La vetta più alta del Portogallo, il monte Pico di 2.350 metri (classificato come Riserva Naturale dal 1982), è l’attrazione più famosa dell’isola. Inoltre, dal 18° secolo, l’isola è stata strettamente collegata alle attività di caccia alle balene. Uno dei due siti classificati dall’UNESCO dell’arcipelago, il paesaggio vitivinicolo protetto di Pico, è un altro motivo per visitarlo e offre l’opportunità di degustare sempre più vino rinomato.

Faial

A soli 6 km da Pico, Faial ha una delle zone più famose nel mondo: Marina da Horta. Al Capelinhos Volcano Interpretation Centre, puoi rivivere una delle eruzioni meglio documentate al mondo, avvenuta a un miglio dalla costa nel settembre 1957 e durata 13 mesi. Il Parco Naturale del Faial è uno degli impegni dell’isola per la conservazione e l’uso sostenibile delle risorse naturali, preservare la biodiversità e la geodiversità in modo che possano continuare ad essere apprezzate dalle generazioni future.

Flores

Il punto più a ovest del vecchio continente, questo è l’ultimo posto in Europa dove il sole tramonta. Nel 2009 è stato aggiunto alla Rete Mondiale delle Riserve della Biosfera dell’UNESCO grazie alla suo grado di conservazione, abbondanza di foresta originaria, uniche scogliere e aree marine adiacenti. Per renderlo ancora più speciale, la maggior parte dell’isola è ricoperta di ortensie blu.

Santa Maria

La più antica delle isole (circa 8 milioni di anni) e la più a est, è conosciuta come “l’isola del sole”. È qui che troverai le rare spiagge bianche dell’arcipelago. L’isola possiede i paesaggi protetti di Baía da Maia, Praia Formosa, Recreio das Fontinhas e Valverde e Mata do Alto. Le riserve forestali ricreative sono perfette per gli sport all’aria aperta e le attività ricreative, con molto spazio per tutti.

Corvo

Questa è l’isola più piccola dell’arcipelago con 465 abitanti. Sorge su un vulcano che iniziò ad emergere dal mare circa 730.000 anni fa. Prima che crollasse e si formasse un cratere circa 430.000 anni fa, si stima che fosse alto quasi 1.000 metri. Lago Caldeira, situato all’interno del cratere, è assolutamente da vedere, considerato il posto migliore dell’intero arcipelago per il birdwatching.

PRODOTTI

Scopri la nostra selezione di tour e viaggi e vivi un’esperienza indimenticabile! 

Sao Miguel – Estate 2022

L’isola di São Miguel, conosciuta anche come “l’Isola Verde”, è la più grande e la più popolata isola dell’arcipelago delle Azzorre, e qui risiede anche la Presidenza della Regione autonoma delle Azzorre. Sao Miguel conta circa 150 mila abitanti, di cui 50.000 residenti a Ponta Delgada, la più grande città delle Azzorre. Con il giusto connubio tra antico e moderno, Ponta Delgada pulsa di vita grazie alle strade intrise di negozietti e mercati. Le particolari condizioni climatiche e le acque dell’isola contribuiscono a creare l’habitat ideale per balene, orche e delfini!